Logo Circolo Didattico San Giorgio C.se Circolo Didattico di
San Giorgio C.se

Vicolo Bianchetti, 17 - 10090 San Giorgio Canavese (TO)
Cod. Mecc.: TOEE16800L - Cod. Fisc.: 83501980011
Tel: 0124 32220 - Fax 0124 450423 - E-mail: TOEE16800L@ISTRUZIONE.IT - P.E.C.: TOEE16800L@PEC.ISTRUZIONE.IT

Il sito web della Direzione Didattica di San Giorgio Canavese non viene più aggiornato e rimane online per consultazioni d’archivio.

Tutti i nuovi aggiornamenti sono ora pubblicati sul nuovo sito dell’Istituto Comprensivo di San Giorgio Canavese

Consiglio Interclasse e Intersezione

IL CONSIGLIO DI INTERCLASSE/INTERSEZIONE

Il Consiglio di Interclasse è presieduto dal Dirigente o dal docente presidente delegato.

E’ formato dai docenti di ogni classe del plesso, dai rappresentanti eletti dai genitori  (un rappresentante per ogni classe/sezione).

COMPITI DEL CONSIGLIO DI INTERCLASSE SOLI DOCENTI

Programmazione educativa e didattica:

1) definizione delle finalità educative;

2) individuazione degli obiettivi didattici comuni;

3) individuazione delle modalità degli interventi educativi e dei concreti strumenti didattici;

4) predisposizione di piani d’intervento personalizzati con particolare attenzione per gli alunni stranieri e con certificazione;

5) condivisione delle modalità di verifica, in accordo con le indicazioni del Collegio Docenti;

6) adesione ai progetti deliberati dal Collegio Docenti;

7) progettazione delle attività interdisciplinari, integrative, extracurricolari;

8) verifica periodica della situazione delle classi in relazione alle finalità educative e agli obiettivi didattici concordati dai gruppi disciplinari;

9) individuazione di situazioni problematiche e degli interventi adeguati per affrontarle;

10) proposta di adozione dei libri di testo, di acquisto di sussidi didattici, di viaggi d’istruzione e visite guidate.

COMPITI DEL CONSIGLIO  DI  INTERCLASSE/INTERSEZIONE DOCENTI - GENITORI

1) programmazione educativa e didattica;

2) adesione ai progetti deliberati dal Collegio Docenti;

3) progettazione delle attività interdisciplinari, integrative, extracurricolari;

4) verifica periodica della situazione della classi;

5) individuazione di situazioni problematiche e degli interventi adeguati per affrontarle;

6) proposta di adozione dei libri di testo, di acquisto di sussidi didattici, di viaggi d’istruzione e visite guidate


 


Schools for health in Europe

 

 


pago in rete